Galiardi store

Cerca nel catalogo

 
l'olio il vino le specialità le iniziative
Home Le ricette golose
PDF Stampa E-mail

Parlare di olio è parlare di Cartoceto -dove da oltre trent'anni si svolge la Mostra Mercato dell'Oliva e dell'Olio- in cui oliveti e olio narrano di antichi sodalizi tra uomo e terra, e lo fanno con gli odori fragranti di un extravergine d'oliva fra i più pregiati sul mercato e dalle numerose virtù: non solo quelle proteiche (e dunque salutari), ma anche e soprattutto quelle strettamente culinarie, carezzando le carni nostrane, i genuini contorni e le più squisite pietanze di pesce.

Vi proponiamo alcune semplici ricette per apprezzare al meglio gli ottimi prodotti dell'Azienda Agricola Galiardi

Tanto per cominciare…

GLI ANTIPASTI

bruschettaBRUSCHETTA
Fate leggermente abbrustolire da ambo le parti alcune fette di pane casereccio, strofinatevi sopra uno spicchio d'aglio, versatevi poi qualche goccia di olio d'oliva extravergine dell'Azienda Agricola Galiardi e un pizzico di sale. Si tratta di un piatto semplice,indicato per aprire cene rustiche, che va consumato ben caldo.

sardoncini marinatiSARDONCINI MARINATI
Un appetitoso piatto a base di pesce azzurro.
Si sistemano in un tegame di acciaio o di porcellana i sardoncini precedentemente puliti, privati della testa e spinati. Si ricoprono d'aceto assieme ad alcuni grani di pepe, 4-5 foglie di alloro e un pizzico di sale. Dopo aver messo i sardoncini per 24 ore, si passano velocemente in acqua corrente e si distendono su un altro recipiente, si irrorano di olio d'oliva extravergine dell'Azienda Agricola Galiardi e si guarniscono con peperoncini arrostiti e tagliati.

I PRIMI PIATTI

penne e sardePENNE E SARDE
Fate fondere in olio d'oliva extravergine dell'Azienda Agricola Galiardi 2 acciughe salate, versate una cipollina a fettine, aglio e prezzemolo tritati e lasciate appassire. Rosolate 250gr di sardoni lavati, spinati e ridotti a pezzetti con un buon bicchiere di vino Bianchello (Bianchello del Metauro DOC 2007  “Album”). Aggiungete 500gr di pomodori pelati, sale, peperoncino, una presa d'origano e lasciate amalgamare per 1-2 ore. Fate “saltare” le penne lessate con il sugo già pronto e spolverate con prezzemolo fresco tritato.

tagliatelle con fagioliTAGLIATELLE COI FAGIOLI
Soffriggete per qualche minuto in olio d'oliva extravergine dell'Azienda Agricola Galiardi prosciutto magro tagliato a dadini e un etto di pancetta. Aggiungere un battuto di carota, cipolla, sedano, basilico, pomodori freschi, sale, pepe o meglio peperoncino piccante soffritti. Fate bollire a fuoco lento ottenendo un bel sugo denso, quindi versate i fagioli lessati e lasciate bollire ancora un poco per farli insaporire. A questo punto condite le tagliatelle, meglio se fatte in casa con uova fresche.

I SECONDI PIATTI

coniglio in porchettaCONIGLIO IN PORCHETTA
Dopo aver pulito, aperto, lavato e scolato, il coniglio viene internamente ed esternamente condito con lardo, pepe, sale, finocchio selvatico e aglio. Per il ripieno, friggete 3-4 patate e a parte fate rosolare in olio d'oliva extravergine dell'Azienda Agricola Galiardi il fegato, il cuore e la coradella del coniglio, versando finocchio selvatico, due spicchi di aglio tritati, sale ,pepe e continuando a mescolare. Versate le patate ben scolate e le olive nere intere (olive marinate dell'Azienda Agricola Galiardi), cuocendo a fuoco lento: con questo ripieno si farcisce il coniglio e si inforna.

brodetto alla faneseBRODETTO ALLA FANESE
Il pesce (1 mazzola, 1 testa di rospo, 1 ragno paganico, 2 sogliole, 1 rombetto, 1 baraccola, 1 coda di rospo, 1 suasa, 1 boccaincava; dopo la pulizia deve pesare circa 1kg e 800gr) deve essere privato delle teste, lavato e ben pulito. In un recipiente si fanno rosolare olio d'oliva extravergine dell'Azienda Agricola Galiardi e una cipolla tritata; si versa poi il contenuto in una tazza in cui si sia fatta sciogliere poca conserva, sale e pepe in 3 bicchiere di acqua e mezzo bicchiere di aceto. Si fa bollire finché acqua e aceto non si sono ritirati, si versano quindi le teste ed il pesce, iniziando dal più duro (le mazzole) e si fa bollire fino a cottura.

ALTRE GOLOSITA' DOLCI E SALATE

frittata con carciofiFRITTATA COI CARCIOFI
I carciofi freschi, tagliati a piccoli pezzi, si fanno cuocere in acqua e olio. Quando l'acqua sarà tutta evaporata, si versano le uova sbattute e salate, si mescola e si lascia cuocere a fuoco lento. (Se volete risparmiare tempo potete utilizzare i carciofini già pronti dell'Azienda Agricola Galiardi).

cassimperioCASSIMPERIO (pinzimonio)
Il cassimperio si ottiene emulsionando olio d'oliva extravergine dell'Azienda Agricola Galiardi, sale e pepe (una variante è il peperoncino). E' usato come ottimo intingolo per numerosi ortaggi crudi come sedano, finocchio, ravanelli,…


cresciaCRESCIA
Impastate un chilo di farina, 3 etti di strutto, mezzo litro di latte tiepido, una presa di sale, pepe, un cucchiaino di zucchero e 25gr di lievito di birra sciolto in acqua calda. Preparate dei tocchetti di pasta e spianateli con il matterello fino a ottenere le cresce. Fatele riposare per mezz'ora e poi cuocetele su una piana di terracotta o sulla piastra infuocata di una bistecchiera elettrica. A fine cottura ungete le cresce con olio d'oliva extravergine dell'Azienda Agricola Galiardi e mangiatele con erba cotta, salsiccia, prosciutto lonza, salame (ottimi quelli della macelleria Cappella consigliati dall'Azienda Agricola Galiardi).

castagnoleCASTAGNOLE
Impastate un chilo di farina, 6 uova sbattute e 5 cucchiai di zucchero, un cucchiaio di rhum o cognac, 5-6 cucchiai di olio d'oliva extravergine dell'Azienda Agricola Galiardi e una buccia di limone grattata. All'impasto aggiungere una bustina di lievito in polvere e vaniglia. Si amalgama fino ad ottenere un composto liscio e vellutato che, con un cucchiaio, si versa di volta in volta in una profonda padella contenente olio bollente. Una volta cotte la castagnole risulteranno soffici e dorate. Vanno scolate in carta gialla e si spolverano con zucchero a velo. E' il tipico dolce di Carnevale.

ciambelloneCIAMBELLONE
Dolce casereccio che si preparava per ricorrenze importanti. Sbattere 4 uova con 2 etti di zucchero e un etto di burro, versate un bicchiere di latte e uno di anice, continuando ancora a sbattere. Aggiungete poi la farina e 20 grammi di lievito in polvere vanigliato: l'impasto ottenuto viene sistemato in un'apposita teglia. Infornate e servite con vino dolce.

 

LA VOSTRA FIDUCIA MERITA LA NOSTRA QUALITA'

GLI ULTIMI INSERITI

CARRELLO


Il carrello è vuoto.

Chi è online

 30 visitatori online
ASD Team Galiardi